Adotta una mamma

Adotta una mamma

1000 giorni. Tanti sono quelli che intercorrono dal concepimento di un bambino al completamento del suo secondo anno di vita. 1000 giorni che fanno la differenza tra un bambino malato, malnutrito, con scarse possibilità di sopravvivenza, e un uomo, o una donna, che possono avere un futuro. E’ questo il momento critico nella vita di ciascuno di noi nel quale si costruiscono le fondamenta per una crescita sana ed uno sviluppo cerebrale adeguato.

L’impegno nel quale CINI, da sempre, investe le sue energie è fare la differenza in quegli irripetibili 1000 giorni del ciclo vitale di una persona. Sostiene le donne indiane nel cruciale periodo della loro gravidanza, assicurando cure mediche e assistenza nutrizionale. Assiste il bambino perché, già dalla vita in utero, non rimanga malnutrito e non nasca sottopeso, diventando presto malnutrito cronicamente ed esposto a malattie infantili che, a causa di un sistema immunitario indebolito, rischierebbero di ucciderlo, o lasciarlo con deficit fisici e mentali insormontabili per il resto della sua vita.Fornire sostegno alla mamma e al suo bambino durante questo periodo vitale per entrambi significa non solo garantire bambini sani alle loro famiglie, ma anche investire nello sviluppo di un intero Paese, migliorando i livelli di istruzione e le prospettive di crescita umana ed economica di ciascuno e di tutti.

Chiunque intenda sostenere CINI in questo fondamentale proposito può farlo aderendo al progetto di sostegno a distanza Adotta una mamma e salva il suo bambino. Con questa iniziativa CINI dà la possibilità a un sostenitore italiano di assistere una donna indiana in gravidanza, che sarà seguita a livello sanitario e nutrizionale nei nove mesi della gravidanza, durante il parto e nei due anni successivi. Dopo la nascita, il bambino verrà vaccinato e, se necessario, curato, durante i suoi primi due anni di vita in modo di svilupparsi forte e sano. Al finire del  progetto, madre e figlio continueranno ad essere assistiti da altri programmi realizzati da CINI in campo sanitario ed educativo.

Il sostenitore che sottoscrive il progetto Adotta una mamma e salva il suo bambino riceverà tre schede informative, correlate di fotografie, che gli consentiranno di seguire il concretizzarsi del suo intervento nel tempo:

  • la prima scheda presenta la donna in gravidanza e documenta la sua situazione familiare;
  • la seconda, a cui è allegata una fotografia, annuncia la nascita del piccolo e fornisce informazioni sulle condizioni di mamma e neonato;
  • la terza ed ultima, accompagnata da una nuova fotografia, informa sulla salute e sulla crescita del bambino al raggiungimento dei due anni, e ne mette in luce i progressi. 

Grazie a questo intervento, all’interno delle comunità da esso interessate, la percentuale di nati con un peso inferiore ai 2,5 Kg, e quindi a rischio, si è addirittura dimezzata.