I pericoli che celano i sogni: essere ragazze in India

I pericoli che celano i sogni: essere ragazze in India

Quasi un anno fa, nel mese di agosto 2015, due ragazze sono scomparse dalle loro case vicino ad Alipur Duar, una municipalità situata nel distretto di Jalpaiguri, nello stato del Bengala Occidentale. Dopo la loro scomparsa le due famiglie hanno raccontato alla polizia di aver ricevuto una visita da alcuni uomini sconosciuti, i quali hanno promesso alle loro figlie dei posti di lavoro a Nuova Delhi.

La polizia ha subito capito che la situazione poteva essere grave, questo è infatti il metodo spesso usato dai trafficanti per invogliare bambini e ragazze a seguirli con l’inganno nelle grandi città indiane. Tutt’oggi in India la tratta dei minori è un fenomeno diffuso soprattutto nelle aree rurali e, in particolare, lo stato del Bengala Occidentale per la sua posizione di confine tra il Bangladesh e il Nepal è teatro quotidiano del terribile fenomeno del traffico di minori. Solitamente, questi minori provengono da famiglie povere e vengono prelevati dalle loro case o convinti a fuggire con la promessa di un futuro migliore, per poi essere impiegati nel mercato del lavoro minorile, della prostituzione, del turismo sessuale e dell’accattonaggio. Si stima che ogni anno in India siano più di 100 mila i bambini e le giovani ragazze trafficati. Questo è proprio ciò che è successo alle due ragazze, ammaliate dalla prospettiva di un lavoro a Nuova Delhi, hanno seguito fiduciose i due sconosciuti.

Una delle due ragazze però è riuscita a fuggire ed è stata rintracciata e tratta in salvo dagli operatori di CINI quando è giunta a Siliguri, capoluogo del Nord Bengala, il 6 maggio 2016. La ragazza è stata in grado di fornire informazioni dettagliate sul trafficante e queste sono state utili alla polizia per poter tendere una trappola all’uomo: il trafficante è stato contattato da un operatore di CINI, che lo ha attratto dicendogli che altre ragazze erano intenzionate a lavorare a Delhi e lo avrebbero incontrato alla stazione ferroviaria di Siliguri. Quando il trafficante si è presentato all’appuntamento è stato immediatamente preso in carico dalla polizia e dopo aver fornito dettagli sulla sua posizione a Delhi, il 17 maggio è stata tratta in salvo anche la seconda ragazza.

Una volta al sicuro, le due giovani hanno dichiarato di aver contattato gli uomini che hanno fatto visita alle loro case, inseguendo il sogno di una vita migliore a Delhi. Ma una volta giunte a destinazione, si sono rese conto di essere cadute nella trappola di un trafficante.

Purtroppo il leader dei trafficanti non è stato identificato, ma la polizia è riuscita ad ottenere i nomi di altre due persone coinvolte nel racket della tratta. La polizia sta continuando le indagini ed è sulle tracce degli altri membri della gang.