La storia di Nasrin: l'importanza di una corretta alimentazione

La storia di Nasrin: l'importanza di una corretta alimentazione

Rafik e sua moglie Parmita erano preoccupati riguardo la salute della loro unica figlia Nasrin, di un anno e mezzo. La bambina era irritabile e letargica e quando i medici la pesarono scoprirono che era gravemente sottopeso, solo 6,5 kg. Nasrin veniva ancora esclusivamente allattata al seno. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda che venga introdotta un’alimentazione supplementare a partire dai 6 mesi e senza questo nutrimento la bambina ha smesso di prendere peso.

Nasrin e sua madre sono state ammesse al Centro di Riabilitazione Nutrizionale di CINI.  Qui la madre della bambina ha appreso rimedi casalinghi contro la diarrea e le giuste misure da prendere per proteggere la figlia dalle infezioni, cosa molto importante perché il sistema immunitario di Nasrin si era indebolito molto a causa della malnutrizione. Inoltre, è stato consegnato alla famiglia Nutrimix che, grazie all’elevato contenuto energetico e proteico, risulta ideale per far fronte ai bisogni nutrizionali nel periodo dello svezzamento.

Alla fine del mese, il peso di Nasrin è aumentato a 7,2 kg. La bambina era in grado di mangiare da sola e giocava felicemente con gli altri bambini.

Il dottor Dey, il pediatra di CINI, ha spiegato che la cosa più importante è far capire ai genitori qual è la giusta alimentazione affinché il bambino possa crescere sano. “I genitori necessitano di una consulenza riguardo l’alimentazione e l’igiene adeguati. Possiamo ammetterli al centro di riabilitazione nutrizionale se sono gravemente malati per aiutarli a stare meglio. In seguito insegniamo loro le giuste pratiche di pulizia e nutrizione”.